Super prezzo. Il risparmio per tutta la famiglia

Cerca

Pasta Kataifi Conad

La pasta Kataifi ora la trovi anche al Conad, si trova spesso nei volantini e ha un prezzo che va da 2,49€ a 3,29€.  Il kataifi è un tipo di pasta filiforme di origine greca e medio-orientale che sta diventando sempre più popolare in occidente. La pasta kataifi può essere utilizzata in molte ricette, sia dolci che salate, ed è spesso reperibile nei negozi specializzati in cibi etnici o nel reparto surgelati dei supermercati.

La Versatilità della Pasta Kataifi

La pasta kataifi, con il suo sapore neutro e la struttura unica, si presta a una varietà di ricette, sia dolci che salate. Scopriamo insieme come realizzare questa pasta versatile direttamente nella tua cucina.

Origini e Utilizzo

Originaria del Medio Oriente, la pasta kataifi è nota anche come kadaif, knafeh, konafa o konafah. Si tratta di una preparazione a base di farina e acqua, simile alla pasta fillo ma tagliata in fili sottilissimi. Questi “capelli d’angelo” possono essere trovati nel banco frigo dei supermercati o acquistati online.

0,89€
disponibile
as of 18 Maggio 2024 12:16 PM
Amazon.it
8,90€
disponibile
7 new from 8,90€
as of 18 Maggio 2024 12:16 PM
Amazon.it
1,89€
disponibile
as of 18 Maggio 2024 12:16 PM
Amazon.it
8,99€
disponibile
as of 18 Maggio 2024 12:16 PM
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 18 Maggio 2024 12:16 PM

Preparazione Fatta in Casa

Preparare la pasta kataifi in casa è sorprendentemente semplice. Inizia mescolando 250 g di farina con un pizzico di sale e un bicchiere d’acqua. Dopo aver lasciato riposare l’impasto, stendilo in sfoglie sottili, sovrapponi tre dischi alla volta ungendoli con olio EVO e tagliali a striscioline per ottenere la kataifi.

Metodo Alternativo

Un metodo più tradizionale richiede la creazione di una pastella con acqua, olio di semi, sale, farina setacciata e amido di mais. Filtra per eliminare i grumi e versa la pastella su una padella calda, formando filamenti che cuoceranno in meno di un minuto.

Valore Nutrizionale e Conservazione

Una porzione di kataifi da 100 grammi apporta circa 300 calorie. La cottura e gli ingredienti aggiuntivi possono influenzare il valore calorico. È consigliabile consumare la pasta kataifi fresca, ma se necessario, può essere conservata in frigorifero per un giorno, coperta con un canovaccio.

Ecco come preparare la pasta kataifi fatta in casa, con ingredienti, procedimento e consigli per usarla in ricette dolci e salate:

Ingredienti:
– 100 g di farina 00 (debole)
– 44 g di amido di mais (o maizena)
– 16 g di olio di semi di arachide
– 170 ml di acqua
– 1 pizzico di sale

Procedimento:
1. In una ciotola, mescola acqua, olio e un pizzico di sale.
2. Aggiungi la farina setacciata e l’amido, amalgamando fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi. Fai riposare in frigo per 30 minuti.
3. Scalda bene una padella antiaderente o una crepiera su fuoco vivace, poi abbassa la fiamma a medio-basso.
4. Versa la pastella in una sac-à-poche con foro piccolissimo (circa 1 mm). Sulla padella calda, disegna velocemente una spirale con la pastella.
5. Cuoci per circa 2 minuti finché diventa dorata e croccante, poi stacca delicatamente la pasta kataifi e trasferiscila su un piatto.
6. Copri subito con un canovaccio per evitare che si secchi. Ripeti fino ad esaurire la pastella.

Consigli e usi:
– La pasta kataifi, grazie al suo sapore neutro, si presta bene sia per ricette dolci che salate. Può essere modellata a cestino e farcita in mille modi: gamberetti, verdure, formaggi, creme dolci, Nutella…
– Tra le ricette più famose ci sono i gamberoni avvolti nella pasta kataifi e fritti, da servire con salse come tzatziki, chutney di mango o soia.
– Si può usare anche come base croccante per cheesecake o altri dolci al cucchiaio.
– Cuocere la pasta kataifi al forno o friggendola brevemente, per mantenere la croccantezza ed evitare che si secchi.
– Si conserva in frigo coperta da un canovaccio per massimo 1 giorno. Meglio consumarla appena fatta.

 

Facebook
Pinterest
Twitter